Tre H3G: profilo aziendale e piani tariffari

H3G, conosciuta in Italia con il nome di 3 Italia, ha la propria sede legale a Trezzano sul Naviglio, con una dislocazione secondaria a Roma. L’operatore Tre H3G vanta il primo lancio dei servizi UMTS in Italia, avvenimento svoltosi nel 2003: a questo fattore si è susseguito un ampliamento continuo dei servizi messi a disposizione del consumatore finale, i quali dalla semplice gestione del traffico telefonico si sono poi evoluti in numerose modalità di navigazione in rete e nella TV in mobilità. I servizi di cui sopra creati da Tre H3G vengono attualmente sfruttati da circa 9 milioni di clienti.

3 Italia mira alla convergenza di tutti i fattori derivanti dalla comunicazione in un unico elemento mobile e personale, al quale è stato dato il nome di Personal Life Station: il conseguimento di tale scopo viene raggiunto quotidianamente mediante il mantenimento del servizio di comunicazione mobile “Triple Player”, il quale permette una navigazione efficiente sia sul lavoro che nel tempo libero, oltre all’interazione avvenente tra telefoni cellulari, videofonini, agende elettroniche ed ancora macchine fotografiche. La filosofia sulla quale 3 Italia incentra il proprio operato ha condotto ad importanti risultati, i quali possono essere tradotti facilmente in cifre: basti pensare infatti che le azioni immesse sul mercato dallo stesso gruppo raggiungono attualmente un numero pari ad un miliardo e trecento milioni.

Le tariffe che Tre offre ai propri consumatori possono essere classificate in base ai piani ricaricabili o agli abbonamenti. Un piano ricaricabile preclude l’adesione a tariffe come 3Power10, il cui costo di attivazione è pari ad € 5. 3Power 10 non prevede alcuno scatto alla risposta, mentre il costo per ogni minuto di telefonata ed ogni sms eguaglia un valore di 10,08 cent. Al suddetto piano ricaricabile è tuttavia possibile aggiungere uno Smartphone, elemento conseguibile tramite l’adesione all’opzioneScegli Passa a Tre, la quale prevede appunto la portabilità del proprio numero.

Per quanto concerne gli abbonamenti, invece, si può optare per un piano che interessa esclusivamente la gestione USIM, o ancora altri che precludono l’ottenimento di uno Smartphone. Nel primo caso il cliente può avvalersi di Top Sim 400, il quale per un canone mensile di € 25 garantisce una disponibilità di 400 minuti di chiamate nazionali, 100 sms da consumare verso tutti ed ancora 2 Giga per navigare in rete. La tariffa prevede inoltre un’eventuale riduzione del canone mensile fino ad un valore di 15 € al mese, nel caso in cui il cliente scelga di avvalersi dell’opzione Passa a Tre; concentrando l’attenzione sugli abbonamenti inclusivi dello Smartphone, i piani tariffari tra i quali scegliere non differiscono da quelli disponibili per la sola gestione USIM, con la sola differenza che il canone mensile, seppure in via promozionale, subirà una mutazione in un valore di € 20. In entrambi i casi, tuttavia, Top Sim 400 può essere adattato ad esigenze differenti ed anche più corpose: tale conversione da così origine a piani come Top Sim 800 o ancora Top Sim 3000.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *