Tiscali: profilo aziendale e piani tariffari

La compagnia rispondente al nome di Tiscali rappresenta un operatore telefonico che nasce nel 1997 e che da sempre si impegna nella difesa dell’ideale della libertà comunicativa e nella lotta contro il monopolio del mercato a banda larga. In seguito alla liberalizzazione del mercato delle comunicazioni avvenuto nel 1998 il gruppo in questione si è impegnato prima di chiunque altro nell’investimento della risorsa costituita dal free Internet.

Negli ultimi anni Tiscali ha individuato numerose strategie con lo scopo di potenziare il proprio brand: grazie al progressivo sviluppo tecnologico che influenza l’andamento del mercato, infatti, l’operatore telefonico in oggetto ha organizzato una vasta gamma di servizi cui attualmente ogni cliente può accedere. Tra le opzioni di maggior rilievo risaltano senza alcun dubbio i servizi di accesso DSL, i prodotti voce su IP ed ancora numerosi servizi business miranti a rendere la comunicazione tra i diversi settori di un’azienda non solo più sicura ed economica, ma anche più efficiente.

La meta principale per la quale Tiscali effettua le proprie scelte di business e di gestione riguarda essenzialmente la protezione ed il mantenimento della libertà comunicativa, derivata dall’annientamento del monopolio che per molti anni ha influenzato il settore della telefonia fissa. In aggiunta a tale obiettivo è opportuno citare alcuni traguardi, interni ed esterni all’azienda, che la compagnia stessa si propone di raggiungere quanto prima. Per quanto concerne gli obiettivi interni al gruppo, nonostante i servizi proposti alla clientela siano già qualitativamente alti, Tiscali intende sfruttare al massimo la continua evoluzione della tecnologia, al fine di migliorare  le proposte già disponibili e di idearne altre anche superiori alle precedenti: questa scelta deriva dalla necessità di far convergere i servizi inerenti alla telecomunicazione, in quanto l’unione fra gli stessi è in grado di determinare considerevoli opportunità di scambio e di crescita; prendendo in esame gli obiettivi esterni, invece, Tiscali mira allo sfruttamento di tutte le normative ed i regolamenti più recenti che investono il campo delle telecomunicazioni, in quanto questo fattore rappresenta lo strumento più idoneo al fine di rendere più competitivi tutti gli operatori disponibili sul mercato. Questo fenomeno non solo favorisce la concorrenza tra i diversi offerenti, ma coincide con la destinazione che Tiscali si prefissa: rendere l’accesso ad internet più semplice e competitivo, elemento situato alla base di ogni azienda di telefonia realmente coinvolta nel sostenimento dei propri clienti.

Tra i piani tariffari di maggior rilievo emerge quello derivante dall’opzione Voce Senza Limiti: il suddetto piano prevede che le chiamate urbane ed interurbane siano gratuite, mentre quelle rivolte ad operatori mobili abbiano un costo di 19 cent al minuto, con uno scatto alla risposta pari a 15 cent; le chiamate internazionali invece hanno un costo che oscilla tra i 15,49 cent al minuto ed i 110 cent al minuto. Il valore minimo riguarda i Paesi Europei, gli Stati Uniti ed il Canada, mentre l’importo massimo è indicato per tutti i paesi appartenenti al Medio Oriente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *