Telecom: profilo aziendale e piani tariffari

L’azienda rappresentata dal marchio Telecom vanta attualmente il ruolo di leader nel settore delle telecomunicazioni, con un raggio di azione esteso non solo al suolo italiano, ma riguardante bensì anche il Brasile, la Germania e numerosi altri paesi. Il gruppo in questione si occupa di numerose attività, quali la telefonia fissa, tramite l’impiego del brand Telecom Italia, la telefonia mobile riguardante la branca Tim, il settore della navigazione in rete con Alice e Virgilio, ed infine il ramo multimediale televisivo rappresentato da La7MTV Italia ed APCOM.

In riferimento ai numerosi campi nei quali l’azienda è operativa, l’anno 2006 ha segnato una fase di scorporazione dell’impresa in diverse categorie, in modo da facilitare l’eventuale ingresso nel sistema di altri operatori alternativi. La suddivisione progettata ha dato così origine alla formazione di quattro gruppi ben distinti, qualiTelecom Italia, inerente alla telefonia fissa, per quanto riguarda la telefonia mobile invece Telecom Italia Mobile, Telecom Italia Rete per la rete telefonica ed infineTelecom Italia Net, la quale interessa maggiormente il ramo della navigazione e dei contenuti multimediali.

Dal punto di vista finanziario l’azienda costituita da Telecom conta circa 80000 dipendenti, per un fatturato annuo di 25000 milioni di euro. La grandezza dei risultati conseguiti è interdipendente alle offerte che la compagnia rivolge ai propri clienti, in quanto si tratta di proposte in grado di risvegliare l’interesse dei consumatori nonostante la riluttanza a spendere. Il piano tariffario di base infatti prevede la corresponsione di un canone mensile pari ad € 16,64, ai quali va aggiunto l’eventualecosto di attivazione per i nuovi clienti, equivalente ad € 96,80. Il suddetto piano tuttavia permette di ottenere la nuova linea in modalità completamente gratuita tramite l’adesione all’offerta Internet Senza Limiti Tutto Senza Limiti, in aggiunta ad una permanenza presso la compagnia pari a 24 mesi.

Dal 1° luglio 2012 il piano tariffario ha subito una variazione, la quale può essere riassunta in quanto segue: le telefonate locali ed interurbane prevedono un costo di 7,94 cent per lo scatto alla risposta, ed un equivalente di 1,90 cent per la durata di un minuto; per quanto riguarda le telefonate internazionali, invece, occorre fare una suddivisione più dettagliata, in quanto per la maggior parte dei paesi europei, ai quali vanno aggiunti anche Stati Uniti e Canada, lo scatto alla risposta equivale a 31,24 cent, mentre il costo per ogni minuto corrisponde a 18,27, cent qualora la chiamata sia diretta ad un numero fisso, e 40,66 cent per quanto concerne le chiamate a gestori mobili; le chiamate effettuate verso altri paesi del mondo, comprensivi anche di tutti gli arcipelaghi, presentano costi di scatto alla risposta pari a 31,24 cent, mentre il corrispettivo riconosciuto ad ogni minuto di chiamata oscilla tra i 36,30 cent ed i 180,50 cent.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *